Puliamo il mondo 2018

Anche quest’anno Legambiente, con la collaborazione del circolo Legambiente “Delta del Po“ sarà impegnata nella storica campagna Puliamo il Mondo 2018, la più grande iniziativa internazionale di volontariato ambientale, organizzata in Italia con la collaborazione di ANCI e con i patrocini di: Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e di UPI. L’iniziativa rientra nel protocollo d’intesa tra Legambiente e Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. 

   Ogni anno a fine settembre, i volontari di tutto il mondo si danno appuntamento in oltre 120 Paesi per scendere in piazza e dare un segnale concreto di voglia di fare e di identità territoriale. In Italia, giunto alla 26esima edizione, si svolgerà il 28-29 e 30 settembre 2018. I risultati sono confortanti e consolidati nel tempo: oltre 600mila volontari partecipanti e 4000 aree recuperate e ripulite, distribuite in 1.700 comuni. Un gesto concreto di grande valenza educativa da fare tutti insieme, giovani, anziani, italiani e non, amministrazioni locali, imprese, scuole, uniti da un obiettivo comune: rendere migliore il nostro territorio. 

    Potete trovare maggiori informazioni relative alle modalità di adesione sul sito www.puliamoilmondo.it, telefonando al n. 02/97699301 o ancora, inviando una mail a puliamoilmondo@legambiente.it. A Comacchio, Il circolo Legambiente è attivo e disponibile per informare e collaborare; potete telefonare al cell. 339 855 6163, oppure scrivere una mail  a Legambiente.comacchio@gmail.com. 

     Le attività con le scuole o i cittadini sono diverse.  Sottolineiamo che questo è l’anno UNESCO dedicato alle tematiche legate all'inquinamento da plastica. I mass media hanno evidenziato in diversi modi che la plastica, pur essendo stata utilissima, ora sta creando problemi di smaltimento.  Ora la troviamo in ogni luogo proprio perché ne abusiamo nell'utilizzo.  Alcuni tipi di plastica sono riciclabili, ma la maggior parte sono costituiti da strutture molecolari che non sono facilmente riciclabili e quindi vanno portate all’inceneritore con aggravio di costi e con l’aumento di problemi alla salute. 

    Il circolo Delta del Po ha attivato un progetto con i pescatori di Porto Garibaldi. Andiamo tutti i giorni dalle ore 8.00 alle 9.30 in banchina e recuperiamo i rifiuti che i pescatori trovano nelle loro reti.   Dividiamo, contiamo e monitoriamo e con l’aiuto di un computer schematizziamo i dati quali qualità e  quantità dei rifiuti.  Dopo di che i rifiuti vengono  conferiti a Clara spa. 

     Esortiamo  gli Assessori, a presentare il progetto alle classi ed invitarli a partecipare per un giorno a questa attività.  Naturalmente mettendo a disposizione un pulmino per il trasporto. 

     Altra attività che si può proporre alle scuole è quella di dedicare alcune ore per portare nei bar del proprio paese un volantino  (composto in classe e sottoscritto anche dall’Assessore ) che presenti il problema delle plastiche ed inviti i gestori ad utilizzare materiali e prodotti compostabili oppure riciclabili. 

     Il Circolo Legambiente Delta del Po, è disponibile a presentare l’attività alla classe e con loro preparare il volantino.