Petizione popolare contro l'abbattimento alberi

PETIZIONE  POPOLARE

Raccolta di firme per avere:

“ - la qualità della vita e della salute della collettività, la tutela dell’ambiente nonché la salvaguardia del territorio e del paesaggio costituiscono un obiettivo irrinunciabile e inderogabile in tutte le politiche della Regione Emilia-Romagna ed in particolare nell'ambito delle politiche per la mobilità sostenibile, ed integrata finalizzandole anche al conseguimento di obiettivi di miglioramento della qualità dell’aria; “

 

Intendiamo chiedere al Sindaco del Comune di Comacchio

di provvedere a sospendere per modificare al più presto il progetto di una ciclabile che dovrebbe attraversare il Lido degli Scacchi, Lido di Pomposa, Lido delle Nazioni e Lido degli Estensi. La sospensione si ritiene necessaria per verificare un percorso alternativo che eviti l’abbattimento degli alberi.


Gent.mo Sig. Sindaco

  Siamo certi saprà comprendere e raccogliere la nostra petizione che intende conciliare lo sviluppo turistico, la valorizzazione del territorio e del paesaggio con il rispetto di tutti quegli elementi che compongono “l’habitat“ dove il cittadino residente e l’ospite sviluppano la propria esistenza.

  Paesaggio, natura, bellezza e sicurezza per percorrere una pista ciclabile rispettosa delle tante positività citate,  una infrastruttura per la mobilità sostenibile.

  Una pista ciclabile è composta da sicurezza, da punti di sosta con panchine, con cestini per la raccolta dei rifiuti, le stazioni per la presenza dei cani, alberi che portino ombra, refrigerio e ossigeno e tanto altro. Insomma un percorso diverso da quello previsto per la viabilità motorizzata.

  Lei è certamente a conoscenza che l’attuale ciclabile prevede attraversamenti urbani e l’abbattimento di alberi. L’attuale ciclabile è stata progettata diritta come se fosse il percorso di un fiume da regimentare.

  Il territorio del Comune di Comacchio è in buona parte inserito nel Parco Regionale del Delta del Po. L’ Unesco nel 1999 ha riconosciuto il nostro territorio quale Patrimonio Mondiale dell’Umanità per le ricchezze ambientali e culturali, sito: Ferrara, città del Rinascimento e il suo Delta del Po; e nel Giugno del 2015 è stato riconosciuto quale “Riserva MAB di Biosfera Unesco“ con il vincolo di  conservarne la biodiversità.

  La legge Regionale dell’Emilia Romagna di riferimento (n.10/2017 e s.m.i.), ed il testo “Linee guida” (Dgr E.R n.691 del 06.05.2019) inizia con la premessa citata in corsivo, una premessa che indica la filosofia della legge regionale.                      

Questa è anche la nostra filosofia.

  Questa è anche la nostra richiesta, di provvedere a programmare e costruire piste ciclabili nel rispetto dell’ambiente e del paesaggio con l’obiettivo di migliorare la qualità della nostra vita e di migliorare la qualità dell’aria. Siamo certi che la Giunta Regionale, nel definire le linee guida, abbia inteso raccomandare che gli alberi sono elementi che fanno parte del miglioramento della qualità dell’aria che noi tutti respiriamo.  

  Il progetto approvato con la Delibera di Giunta del Comune di Comacchio, prevede abbattimenti di alberi,  tutti quelli che intralciano il percorso della progettata ciclabile.

  Quindi per raggiungere questi obiettivi chiediamo al Sindaco di Comacchio di modificare al più presto il progetto di ciclabile che dovrebbe attraversare il Lido degli Scacchi e il Lido di Pomposa.  

  Inoltre la trasparenza, la comunicazione, la partecipazione dei cittadini è stata trascurata.   Chiediamo al Sindaco del Comune di Comacchio di ricevere i rappresentanti promotori della petizione in corso per potere esprimere ulteriormente il disagio e la preoccupazione di atti amministrativi contrari alla legge Regionale n. 10 del 2017 ed alle linee guida deliberata dalla giunta regionale E.R. n. 691 del 06.05.2019.

Cittadini referenti:

Pro..Sec.Ca ; Giancarlo Sartori             cell. 339 601 1988 gcsartori@alice.it      

Circolo Legambiente Delta del Po      cell. 339 855 6163 marinorizzati@gmail.com

 

   Gli organizzatori della raccolta firme , ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 del D.lgs. 196/2003, dichiarano che i dati personali raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell’ambito della manifestazione per il quale le presenti dichiarazioni vengono rese.

Comacchio 29.07.2019                       firma Marino Rizzati